Promuovere il turismo sostenibile e lo sviluppo rurale nell’UE

Gli sviluppi recenti negli aspetti socio-economici spesso hanno ignorato i preziosi contributi delle comunità rurali all’interno dell’Unione Europea, trascurando problemi strutturali diffusi come la limitata accessibilità ai servizi, la connettività scarsa e la mancanza di opportunità di lavoro attraenti.

Tuttavia, le aree rurali rappresentano una significativa opportunità per promuovere economie competitive e diversificate, costituendo quasi il 30% della popolazione dell’UE e occupando l’80% del suo territorio[1].

Riconoscendo il ruolo vitale delle aree rurali, la Presidente von der Leyen ha sottolineato:

Le aree rurali sono il tessuto della nostra società e il battito della nostra economia. Sono una parte fondamentale della nostra identità e del nostro potenziale economico. Custodiremo e preserveremo le nostre aree rurali e investiremo nel loro futuro”.

Commissione Europea, Una visione a lungo termine per le zone rurali dell’UE: verso zone rurali più forti, connesse, resilienti e prospere entro il 2040, Bruxelles, 2021

In linea con questa visione, il turismo emerge come una soluzione chiave a questi problemi, configurandosi come un’attività trasversale con significative implicazioni per vari settori dell’economia. Inoltre, l’emergere della pandemia ha evidenziato la necessità e l’opportunità di abbracciare una nuova forma di turismo, che rispetti l’ambiente, preservi il patrimonio e si adatti alle preferenze in evoluzione della clientela.[2]

Tuttavia, realizzare il potenziale del turismo nelle aree rurali richiede uno sforzo concertato per aggiornare le competenze della forza lavoro locale.

È essenziale un adeguato potenziamento dell’imprenditoria rurale, coinvolgendo le comunità locali, valorizzando il patrimonio, abbracciando tecnologie innovative e adottando pratiche ambientali sostenibili.

EXTOR intende sostenere lo sviluppo sostenibile e la crescita economica delle aree rurali attraverso la promozione del turismo esperienziale, un tipo di turismo che si basa sulla conoscenza diretta e profonda del territorio. In tal senso il progetto intende promuovere l’aggiornamento delle offerte di istruzione e formazione professionale (IFP), agevolando l’accesso ai programmi di formazione attraverso approcci di apprendimento ibrido.

In modo particolare, EXTOR progetterà un quadro comune delle competenze e un kit su come utilizzarlo, fornendo a discenti e impreditorз la possibilità di applicare le nuove conoscenze acquisite nel loro lavoro allo scopo di

  • migliorare la visibilità dei loro prodotti e servizi;
  • promuovere e preservare il patrimonio culturale e ambientale del territorio in cui vivono.

Dunque, se lavori come docente, formatore o fornitore di Istruzione e Formazione Professionale nel settore turistico, partecipa al Focus Group online che si terrà martedì 16 aprile alle ore 15.00. Contribuirai a tracciare un’analisi dei bisogni e delle necessità del settore turistico e avrai la possibilità di confrontarti con professionistз che, come te, si occupano di erogare corsi di formazione nel campo del turismo e del turismo rurale.

Creare nuovi spazi e nuovi canali di comunicazione significa colmare il divario tra le comunità e le opportunità economiche, significa promuovere un’economia più inclusiva e resiliente in linea con le priorità dell’UE per lo sviluppo sostenibile.

Per partecipare all’evento registrati cliccando qui.

Link all’evento online: https://us06web.zoom.us/j/87189419956?pwd=oWFc57IG5ouBr7beKrETDfc1igW6Lg.1 

Per ulteriori informazioni sul focus group, contatta Aurelia Schera, aurelia.schera@impresasocialeland.org.

EXTOR – Experiential tourism for sustainable rural development è un progetto finanziato dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ – INAPP e nasce dalla collaborazione tra:

Per ulteriori informazioni su EXTOR, contatta Aurelia Schera, aurelia.schera@impresasocialeland.org.


[1] Commissione Europea, Una visione a lungo termine per le zone rurali dell’UE: verso zone rurali più forti, connesse, resilienti e prospere entro il 2040, Bruxelles, 2021. https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:52021DC0345&from=EN

[2] Commisione Europea, Strategia dell’UE per il turismo sostenibile 8.12.2021 Risoluzione del Parlamento europeo del 25 marzo 2021 sulla definizione di una strategia dell’UE per il turismo sostenibile (2020/2038 (INI)) https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52021IP0109&from=NL